Clicky

Cos’è Recrowd: recensione e opinioni, come funziona

recrowd recensioni

Cos’è il lending crowdfunding? Cos’è Recrowd? Conviene investire su questa piattaforma? Questi gli argomenti del nostro nuovo articolo.

Il lending crowdfunding, o social lending, è un modo di investire denaro a fronte di rendimenti attraverso prestiti tra privati. E’ una forma di investimento che sta prendendo sempre più piede, sia perché è meno rischiosa rispetto ad azioni, fondi di investimento, obbligazioni ecc, sia perché stanno nascendo sempre più piattaforme come Recrowd che rendono semplice l’incontro tra richiedenti e investitori.

Continua a leggere per scoprire di più su Recrowd.

Cos’è Recrowd?

Recrowd è una piattaforma Made in Italy, nata nel 2018 e con sede a Milano, basata sul lending crowdfunding e inserita nel settore Real Estate. Funge da marketplace per operatori del settore immobiliare che possono proporre i loro progetti a degli investitori, pronti a finanziarli e a guadagnare.

L’idea è nata da imprenditori italiani che hanno voluto rendere più accessibili gli investimenti immobiliari. Infatti, solo chi possedeva molto denaro poteva investire in questo mercato. Le piattaforme come Recrowd hanno aperto il settore immobiliare anche ai piccoli investitori, con un investimento minimo di 250€.

Recrowd fornisce agli investitori una soluzione affidabile per investire denaro e riguadagnare gestendo al meglio anche i rischi. Si basa sull’istituto di credito Lemonway, autorizzato dalla Banca di Francia e dall’ACPR. Non solo quindi Recrowd è ben controllata, ma è anche un’azienda solida che registra dei bilanci molto positivi di anno in anno.

Come si investe su Recrowd?

Gli utenti possono iscriversi a Recrowd in modo completamente gratuito. Non sono previste neanche ulteriori commissioni e la piattaforma guadagna dai richiedenti. Unica commissione richiesta dalla piattaforma è relativa alla ricarica del conto attraverso la carta di credito, del costo fisso di 50 centesimi a operazione, maggiorata dell’1% del capitale depositato.

L’iscrizione al sito è semplice e veloce, richiede il caricamento di alcuni documenti e la compilazione di alcuni form. Poi, basta collegare il conto di deposito e trasferire il denaro, pronto per essere investito.

Una volta generato il profilo, potrai cominciare a consultare i vari progetti immobiliari  residenziali o commerciali con tutti i dettagli circa le opportunità di investimento. La dashboard è molto chiara da leggere, con tutte le informazioni su durate, rendimenti, tassi di rischio ecc. L’utente può quindi valutare ogni singola opportunità e anche negoziare direttamente le condizioni dell’investimento.

Attraverso l’area personale, l’utente può verificare lo sviluppo dei progetti su cui ha investito. Il rendimento, insieme alla restituzione del capitale investito, sarà visibile nel wallet dell’investitore una volta terminato il progetto.

Recrowd finora ha registrato rendimenti medi lordi del 10% annui. I progetti sono davvero vari, consentendo una diversificazione affidabile del portafoglio. Consistono perlopiù in acquisto di immobili, ristrutturazioni o costruzioni. 

p2p lending

Recrowd è sicuro?

Ovviamente anche il lending crowdfunding presenta dei rischi come tutti i prodotti azionari. In particolare, si parla sempre di rischio di credito o default della piattaforma. Tuttavia, Recrowd seleziona minuziosamente ogni singolo progetto, garantendo massima diversificazione in base a tipologie di investimento, orizzonti temporali e tasso di rischio.

Presenta poi una comoda buyback guarantee che scatta quando il prestito non viene restituito entro 3 mesi o più, in base al tipo di investimento. Recrowd recupera il credito in caso di fallimento dell’azienda che richiede e riceve il denaro prestato.

Purtroppo segnaliamo che non vi è un mercato secondario dove liquidare gli investimenti poco adatti alle proprie esigenze. 

Per quanto riguarda il rischio di default della piattaforma, Recrowd si affida a Lemonway, mantenendo i conti dell’azienda e degli utenti separati. 

Tassazione su Recrowd

Essendo una piattaforma italiana, Recrowd funge da sostituto d’imposta. Il rendimento subisce una trattenuta del 26% e l’investitore non sarà tenuto a dichiarare i proventi. 

Conclusioni

Recrowd è affidabile? Si guadagna? Certamente si tratta di una piattaforma italiana che garantisce un alto tasso di affidabilità e la massima trasparenza. Un utente può valutare autonomamente gli investimenti immobiliari e può procedere con le operazioni in modo facile e veloce.

I progetti immobiliari su cui investire sono tanti e con diverse caratteristiche ben evidenti, a partire dal rendimento, la durata, l’investimento minimo, la percentuale di finanziamento. Come abbiamo detto, si può raggiungere e superare il rendimento lordo annuo del 10%, che è più alto rispetto ad altre piattaforma di lending crowdfunding.

In generale, Recrowd piace ai suoi utenti e ci sono ottime possibilità di crescita della piattaforma in quanto è ancora molto giovane. Per ora possiamo dire che è molto facile da usare e apre possibilità di investimento anche per chi non è proprio un esperto di finanza.